Specialità

Zollinger's Atlante di tecniche chirurgiche

Punteggio:    0 commenti
Autore: Ellison, Zollinger jr
Editore: Piccin
Anno: 2019
Pagine: 575
ISBN: 9788829929047
Prezzo: 235,00€
DA SCONTARE
I prezzi indicati possono subire variazioni poiché soggetti all'oscillazione dei cambi delle valute e/o agli aggiornamenti effettuati dagli Editori.

Questo atlante è stato creato circa 75 anni fa per documentare le tecniche operatorie comprovate e sicure in uso nella chirurgia generale. Nelle precedenti nove edizioni si sono susseguiti numerosi cambiamenti e miglioramenti, incluso l’utilizzo delle suturatrici meccaniche per le anastomosi gastrointestinali e l’utilizzo delle tecniche mini-invasive. Queste tecnologie sono state integrate
appieno nella nona edizione, ormai quelle che negli anni ’90 venivano considerate tecniche laparoscopiche avanzate sono ora in uso comune e ritenute elementi essenziali nell’insegnamento agli specializzandi di chirurgia.

In questa nuova decima edizione sono state apportate alcune modifiche importanti: abbiamo ingaggiato come Associate Editors esperti del settore che ci hanno aiutato ad identificare nuove procedure da includere e ad apportare miglioramenti significativi al contenuto già esistente. Sono state aggiunte diciannove nuove procedure chirurgiche, fra cui otto che riteniamo siano essenziali
nella pratica di chirurgia generale, come la linfoadenectomia ascellare, l’inserzione di un catetere per dialisi peritoneale, la fasciotomia, l’escarotomia, l’inserzione di un filtro in vena cava inferiore, la riparazione di un’ernia addominale in aperto con la tecnica della separazione delle componenti, la riparazione di lesioni ureterali e le basi della toracoscopia. Inoltre abbiamo incluso quattro procedure gastrointestinali complesse, la miotomia esofagea laparoscopica, la sleeve gastrectomy per l’obesità patologica, l’esofagectomia transiatale e l’esofagectomia transtoracica. La sezione di chirurgia vascolare contiene ora nuove varianti della tromboembolectomia femorale, il bypass femorofemorale, l’ablazione della vena grande safena con laser e la trombectomia dell’arteria mesenterica superiore. Infine abbiamo aggiunto la nefrectomia per donazione laparoscopica hand-assisted ed il trapianto di rene.

L’organizzazione editoriale è stata rivoluzionata aggiungendo 18 Associate Editors con particolare expertise che hanno diviso i capitoli in sezioni distinte. Questa riorganizzazione dovrebbe rendere più agevole la ricerca degli interventi i cui nomi non vengono più associati a numeri romani. Gli Autori e gli Associate Editors hanno rivisto criticamente ed aggiornato l’intera decima edizione. È stato aggiornato il contenuto scientifico degli interventi, dalle indicazioni alla gestione postoperatoria, con miglioramenti significativi di testo e immagini in circa 50 capitoli.

Durante la preparazione della decima edizione, abbiamo ricevuto un importante input da parte di Brian Belval della McGraw Hill e  da Donna Sampsill del Dipartimento di Chirurgia della Ohio State University. Nella nona edizione sono stati migliorati il trattamento dei colori e la tecnologia di stampa, in modo che i nostri illustratori potessero aggiungere colori alle nuove e vecchie illustrazioni, in modo da risultare più simili alla realtà. Per questa decima edizione, la nostra illustratrice medica, Marita Bitans, ha preparato dei disegni a colori ad alta risoluzione al computer, che sostituiscono quelli effettuati con penna ed inchiostro su lavagna.

Abbiamo inoltre creato un Supplemento Storico online disponibile al sito www.Zollingers Atlas.com, per fornire un accesso libero a molte operazioni storiche che nel corso degli ultimi 70 anni sono state cancellate nelle edizioni più recenti dell’Atlante. Molti interventi sono stati sostituiti da nuove procedure che spesso prevedono l’utilizzo di tecnologie moderne, come le suturatrici
meccaniche, la laparoscopia o le procedure mini-invasive sotto guida radiologica. Altri interventi sono eseguiti raramente ed alcuni sono stati eliminati perché non ne sussistono più le indicazioni. Inoltre, in passato gli Autori ed i disegnatori dovevano sottostare ad una limitazione del numero di pagine, imposta dal formato e dalla rilegatura dell’Atlante. Vale a dire che le pagine di carta spessa
erano necessarie per garantire la qualità delle immagini. Il risultato era una restrizione fino ad un massimo di circa 500 pagine – dimensione raggiunta dalla metà degli anni ’80. A quel punto, lo sviluppo di procedure nuove o più moderne, come le suturatrici meccaniche o la laparoscopia, richiedeva l’eliminazione degli interventi che venivano eseguiti raramente - per esempio gli shunt
porto-sistemici, o che erano divenute appannaggio delle chirurgie specialistiche – per esempio gli interventi toracici/polmonari.

Gli Autori e l’Editore ritengono inoltre che gli interventi una volta popolari non debbano andare persi, ma piuttosto archiviati in questo Supplemento Storico elettronico dell’Atlante, dove non vi sono limitazioni del numero di pagine. Molti di questi interventi archiviati vengono tuttora effettuati in situazioni particolari o in strutture specializzate, poiché i chirurghi generali, per la natura
stessa della loro pratica, incontrano non infrequentemente casi che non sono contemplati nei libri di testo. In questi casi, il chirurgo deve creare una soluzione chirurgica in tempo reale. Queste soluzioni spesso si basano su principi generali di chirurgia e sull’esperienza, ma magari possono giovarsi di uno di questi “vecchi interventi”. Ciò può essere vero particolarmente nei posti in cui
non sono disponibili equipaggiamenti o strumentario costoso, come le suturatrici meccaniche o gli strumenti per la laparoscopia.

Al giorno d’oggi la maggior parte delle biblioteche mediche non possono permettersi di acquistare e tenere tutti i testi pubblicati, o la maggior parte delle riviste mediche. Tuttavia, internet è disponibile in tutto il mondo ed è accessibile da praticamente tutte le strutture ospedaliere e dai medici. Noi riteniamo che questo Supplemento Elettronico possa in qualche modo aiutare a colmare
alcune lacune nelle tecniche chirurgiche.

Come il dott. Cutler ha gentilmente permesso al suo coautore originale di continuare dopo di lui, così ha fatto mio padre con me. Ora è il mio turno. Il dott. E. Christopher Ellison è diventato il Curatore principale dell’Atlante. Il dott. Ellison è l’altro figlio della sindrome di Z-E. È Professore nel Dipartimento di Chirurgia dell’Ohio State University Medical Center. Ha accettato la responsabilità
principale per questo Atlante e che ritornasse a Columbus e al Dipartimento di Chirurgia OSU, dove il dott. Zollinger Senior ha fatto crescere l’Atlante per oltre 40 anni. Infine, come nota storica, tutto il materiale del dott. Zollinger ed il testo ed i disegni di tutte le edizioni precedenti sono ora archiviate nel Medical Heritage Center all’interno dell’OSU Prior Health Sciences Library, dove tutto è stato catalogato ed è disponibile online.

E. Christopher Ellison, MD
Robert M. Zollinger, Jr., MD

Scrivi una recensione

Il Tuo Nome:


La Tua Recensione: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Punteggio: Negativo             Positivo

Inserisci il codice nel box di seguito: