Specialità

Esame Obiettivo dell’Apparato Locomotore

Valutazione delle Lesioni Muscolo-Scheletriche

Punteggio:    0 commenti
Autore: Shultz, Houglum, Perrin
Editore: Piccin
Anno: 2018
Pagine: 688
ISBN: 9788829928026
Prezzo: 75,00€
DA SCONTARE
I prezzi indicati possono subire variazioni poiché soggetti all'oscillazione dei cambi delle valute e/o agli aggiornamenti effettuati dagli Editori.

La quarta edizione di Esame obiettivo dell’apparato locomotore. Valutazione delle lesioni muscoloscheletriche affronta le diverse aree di pratica clinica da conoscere per poter superare l’esame del Board of Certification (BOC), includendo infortuni e patologie,
esame e valutazione, condizioni mediche generali e disabilità.

In qualità di preparatori atletici certificati, la capacità di riconoscere ed esaminare le lesioni muscolo-scheletriche è fondamentale per gestire l’ampio spettro di condizioni patologiche. Queste lesioni potranno essere acute o croniche, più o meno evidenti, lievi o potenzialmente letali. La valutazione comprende un’accurata raccolta anamnestica, l’ispezione dell’area lesa e delle strutture correlate, l’esame della motilità attiva e passiva, l’esame della forza e quello neurologico, la palpazione dei punti di repere ossei
e dei tessuti molli ed i test funzionali per determinare se l’atleta sia pronto o meno a tornare in campo senza restrizioni. Saranno descritti, inoltre, test specifici per isolare e identificare patologie tipiche di una determinata struttura, come gli stress test per
i legamenti e quelli per le fratture. L’ordine per utilizzare queste componenti valutative e l’importanza che verrà data a ciascuna di esse, dipenderà in parte dall’acutezza della lesione e dalla sede dell’esame, ed in parte dall’anamnesi e dall’osservazione. Il libro
ha un modo unico di presentare le varie strategie di esame delle lesioni, suddividendole in valutazione sul campo, in acuto e cliniche. Questo permetterà di concentrare le abilità valutative in condizioni d’emergenza, non emergenza e post-acute. Le checklist
forniscono, inoltre, uno schema per sviluppare un approccio sistematico nella valutazione delle lesioni in ogni tipo di setting.

Il libro Esame obiettivo dell’apparato locomotore. Valutazione delle lesioni muscolo-scheletriche è diviso in due parti. La I parte si rivolge a studenti principianti e descrive i principi generali e le competenze fondamentali per ciascuna componente della valutazione di un infortunio. I Capitoli 1 e 2 passano in rassegna la terminologia e le classificazioni delle lesioni e presentano una panoramica dei concetti generali e del razionale di ciascuna componente della procedura d’esame. Dal Capitolo 3 al Capitolo 9 si approfondiscono i vari step della valutazione (anamnesi, ispezione, palpazione, escursione articolare, forza muscolare, esame
neurologico e della funzionalità cardiorespiratoria), descrivendone gli obiettivi, gli scopi ed i principi generali e spiegando le tecniche necessarie per eseguire i test regione-specifici trattati nella II parte. Siccome i test specifici sono differenti per ogni articolazione e
di solito comprendono più tecniche d’esame, essi vengono descritti nella II parte in quanto applicabili alle lesioni di specifiche regioni del corpo. Il Capitolo 10 conclude la I parte incorporando tutte le singole componenti d’esame in varie strategie valutative sistematiche, da scegliere in base all’acuzie della lesione e al luogo in cui avviene la valutazione.

La II parte del libro utilizza i principi generali descritti nella I parte per riconoscere ed esaminare le lesioni e le patologie specifiche di ogni regione del corpo. Dal Capitolo 11 al Capitolo 20 vengono esaminate le varie regioni corporee; ogni capitolo è composto da quattro sezioni principali. Si apre con una sezione di anatomia funzionale che fornisce una panoramica delle principali caratteristiche anatomiche della regione. Segue una sezione sulla valutazione regione-specifica che comprende la palpazione
delle strutture interessate, l’esame della motilità articolare (fisiologica ed accessoria), l’esame della forza, l’esame neuro-vascolare e, laddove appropriato, una valutazione dello stato cardiorespiratorio. Successivamente vengono descritte le patologie acute e
croniche tipiche della regione in questione, con particolare attenzione ad eziologia, segni e sintomi e test specifici utili a riconoscere e differenziare le lesioni più comunemente riscontrate durante l’attività fisica. Ciascun capitolo della II parte si conclude con le modalità di valutazione regione-specifiche sul campo, immediatamente dopo (valutazione in acuto) e successivamente in ambulatorio (esame clinico). Ogni paragrafo riguardante ciascuna di queste modalità è preceduto da uno o due scenari utili per capire il tipo di situazione che si può incontrare.

Tutti i capitoli iniziano con un elenco degli obiettivi che evidenziano i punti chiave dell’apprendimento, seguiti da uno scenario di vita reale con finale aperto, che illustra la complessa ed emozionante sfida della valutazione di un infortunio sportivo. Ogni capitolo si conclude con il riassunto; i concetti chiave che mostrano come il capitolo abbia raggiunto gli obiettivi prefissati ed una lista di domande, casi clinici e attività di laboratorio per assicurare la padronanza e la messa in pratica dei concetti acquisiti. Nel corso dei capitoli si trovano degli aiuti per l’apprendimento: i termini chiave sono scritti in blu e le loro definizioni sono riportate nel glossario; i nomi dei test sono scritti in arancione e gli avvertimenti, contrassegnati dai punti esclamativi, vi avvisano che si tratta di procedure da tener ben presenti perché possono fare la differenza tra un completo recupero ed una disabilità permanente o
persino la morte.

NOVITÀ DELLA QUARTA EDIZIONE

I contenuti sono stati aggiornati sulla base della quinta edizione del libro Competenze didattiche dell’allenamento atletico. La II parte (Capitoli 11-20) è stata sostanzialmente revisionata e riorganizzata per migliorare la comprensione e la presentazione del materiale. Le sezioni di anatomia funzionale includono immagini e disegni per meglio rappresentare le strutture principali e per preparare il terreno alla valutazione regione-specifica che segue. Dopo la sezione di anatomia, la parte centrale di ogni capitolo è stata riorganizzata per descrivere la valutazione regione-specifica, seguita da un paragrafo sul riconoscimento delle patologie, compresi i segni e sintomi associati e i test specifici per identificarle. Questi ultimi sono tutti illustrati da foto, che ne mostrano lo svolgimento e sono accompagnati da una descrizione dello scopo, della posizione del paziente e dell’esaminatore, dell’azione
da eseguire, della positività della prova e della loro sensibilità e specificità (sulla base delle ricerche disponibili). Questa edizione non comprende una descrizione delle condizioni mediche generali (parte III delle edizioni precedenti), perché ora questo argomento
viene trattato in modo approfondito in testi dedicati.

RINGRAZIAMENTI

Porgiamo i nostri ringraziamenti a Jennifer Hogg, MS, ATC per le sue ricerche sulla sensibilità e specificità dei test regione-specifici, che ora sono state aggiunte a tutti i capitoli in questa quarta edizione. Desideriamo anche ringraziare di nuovo il Dr. Theodore E.
Keats, professore ordinario di radiologia; il personale dell’archivio-immagini del reparto di radiologia ed il Dr. Brian C. Hoard, professore associato di odontoiatria, tutti della University of Virginia Health Sciences, per il loro aiuto nel raccogliere radiografie raffiguranti patologie scheletriche, illustrazioni del Salter-Harris e patologie dentali. Questo testo è stato notevolmente migliorato grazie al contributo collettivo di questi eccezionali individui.

Infine, vorremmo ringraziare la nostra casa editrice, Human Kinetics, così come l’acquisition editor Joshua Stone, per il loro supporto ed il prezioso contributo a questo lavoro.

Scrivi una recensione

Il Tuo Nome:


La Tua Recensione: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Punteggio: Negativo             Positivo

Inserisci il codice nel box di seguito: